Il derby di Messina va al Castanea Basket.

Il derby di Messina va al Castanea Basket.

Il derby di Messina va al Castanea Basket.

Il Castanea supera una Fortitudo volitiva e rafforza il piazzamento sul podio. Vicinanza a Incitti

Gara di grande intensità quella del PalaRitiro tra Castanea Basket 2010 e Fortitudo Messina che metteva di fronte due squadre appaiate nelle zone altissime di classifica a quota sedici punti. Il successo finale per 89-74 premia gli sforzi degli uomini di coach Filippo Frisenda che bissano la vittoria del girone d'andata e rafforzano il piazzamento playoff dietro la battistrada Just Mary che da calendario osserva il turno di riposo. Assenti Currò e Brusca per turnover, la copertina di diritto spetta a capitan Di Dio (ventello con 5 rimbalzi e 8 assist per un 26 di valutazione), doppie cifre anche per Friberg (16 punti, 11 assist e 31 di valutazione), Landgren (15), Cordaro (13) e Blair (12 punti all'esordio per l'ex Pall. Biella). In casa Fortitudo (priva di Davide Bianchi) solita generosità per capitan Bellomo, Di Nezza, Nikoci e Leanza mentre all’inizio dell’ultimo quarto è uscito dal campo dopo una lotta a rimbalzo offensivo per un serio infortunio alla spalla Lorenzo Incitti, ragazzo serio da due anni a Messina al quale la società gialloviola esprime la propria vicinanza e un augurio di pronta guarigione. 

Si parte con Di Dio, Friberg, recuperato dal problema alla caviglia, Schiavoni, Landgren e Cordaro. La gara vede subito ritmi elevati e una posta in palio molto alta. Ottima la partenza ospite con Di Nezza autore di tre canestri in rapida sequenza mentre è bellissima la sfida tra Landgren e Nikoci col giocatore albanese autore di un primo quarto da otto punti e giocate di puro dinamismo. I neroverdi toccano il 3-7 ma è lo stesso Friberg a svoltare l'inerzia del primo quarto con 13 punti e due triple. Lo imita Di Dio che nonostante una difesa importante di Bellomo trova le giocate giuste per dare la prima scossa alla sfida. Cordaro fissa al 10' il punteggio sul 27-16 con l’attacco gialloviola che conferma la propria facilità ad andare a canestro.    

Nel secondo quarto il copione non cambia, la Fortitudo prova con generosità a restare sempre attaccata alla partita mentre il Castanea risolve con iniziative singole tutte le situazioni più complicate. Incitti sale ad otto punti con due canestri e un tiro libero. Di Dio si mette in proprio e raggiunge la doppia cifra personale, si iscrive a referto un Dosic in costante crescita mentre Landgren dimostra le sue grandi qualità sia fisiche che balistiche (una tripla per lui). Al 20' il punteggio è di 46-32.

Alla ripartenza le squadre affilano ulteriormente le armi in fase offensiva. Si segnerà tanto (26-23 il parziale a favore del Castanea). I gialloviola di casa sembrano poter chiudere anzitempo la gara con un Blair che mostra tutte le sue doti balistiche sia nel passaggio (due assist al bacio per i compagni) che al tiro dalla lunga chiuderà con quattro triple in fotocopia dal lato a colpire un tardivo adeguamento difensivo. L’altro uomo del quarto è Landgren che si issa in doppia cifra e mostra tutto il suo valore. Eppure la Fortitudo seppur sempre costretta ad inseguire è sempre lì con cuore e orgoglio: un ottimo quarto di Leanza e di Cavalieri dà la spinta ai propri compagni che con i punti dell’indomito Bellomo si portano alla sirena sotto di undici (69-58). 

La partita si chiude di fatto nei tre minuti d’apertura dell’ultimo quarto, un break poderoso di 11-3 per il Castanea chiude i giochi portando i ragazzi di Filippo Frisenda sull’80-61. Di Dio e due triple di Schiavoni spaccano la gara. La Fortitudo non ne ha più e pur scossa dall’infortunio a Incitti (accompagnato in braccio in ospedale) ha ugualmente il merito di non mollare e dal meno ventidue risale ad un meno quindici più realistico per lo sforzo profuso.

E' il nono successo in stagione per la formazione del presidente Saccà, splendida protagonista in alta classifica. Adesso pochi giorni di riposo, mercoledì spazio per un nuovo turno infrasettimanale col Castanea atteso dalla trasferta sul campo del lanciato Cus Catania, ennesimo banco di prova da superare per un team che dimostra di volersi giocare le proprie carte fino in fondo.       

Castanea Basket-Fortitudo Messina 89-74

Parziali: 27-16; 46-32; 69-58; 89-74

Castanea Basket: Dosic 7, Cortina, Di Dio 20, Commisso ne, Schiavoni 6, Friberg 16, Blair 12, Ponzù ne, Cordaro 13, Landgren 15, Cosetta. All: Frisenda/Biondo.

Fortitudo Messina: Fathallah, Bellomo 10, Di Nezza 13, Cavalieri 7, Leanza 10, A. Bianchi 5, Incitti 8, Nikoci 13, Tagliano 8, Lanza, Saddi. All: Cavalieri

Articoli correlati

C Gold Nazionale
C Gold Nazionale
Coach Molino ancora a Messina.

Commenti (0)

Scrivi un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community di basketcastanea.com

Inserisci i dati del tuo account nel collegamento "Il tuo account" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.